Conto Termico 2.0 – Bolzano 25 maggio

Seminario sulle opportunità del nuovo Conto Termico 2.0 a Bolzano il  25 maggio. Organizzato da CNA SHV con la collaborazione di EnergiCna, lo staff di ECIPA Nordest che si occupa di servizi in materia di energia. Buona partecipazione e grande interesse per i nostri servizi!

Luca Vecchiato.JPG

partecipanti.JPG

Nomina Energy manager: scadenza annuale del 30 aprile

Con la Legge 10 del 1991 l’italia si era data uno strumento straordinariamente potente per introdurre massicciamente il tema dell’efficienza nel sistema economico. In particolare la legge individuava la necessità di avere figure professionali dedicate al tema energetico e poneva in capo alle aziende con consumi elevati (più di 10.000 TEP per le aziende industriali e più di 1.000 TEP per tutte le altre) l’obbligo di nominare il Responsabile per l’Uso Razionale dell’Energia, brevemente chiamato Energy Manager.
Questa impostazione rimane valida anche oggi: le aziende sono tenute alla nomina dell’Energy manager entro il 30 aprile di ogni anno e alla comunicazione della nomina al FIRE, tramite il portale NEMO.
La verifica dell’obbligo va fatta sommando tutti i consumi di ogni ragione sociale per tutte le sedi e filiali presenti sul territorio italiano: i diversi vettori energetici vanno convertiti in Tonnellate Equivalenti di Petrolio (TEP) secondo i fattori di conversione fissati nella circolare MISE del 18/12/2014.
Ve ricordato che le aziende che nominano un energy manager hanno anche alcune facilitazioni nell’ottenimento degli incentivi, come ad esempio la possibilità di presentare direttamente progetti per l’ottenimento dei TEE senza passare per ESCo certificate

Il progetto BUGS

BUGS è un progetto finanziato dall’UE che ha lo scopo di mettere a punto un sistema di valutazione dei gap formativi delle aziende del settore costruzioni in campo energetico:

n cooperation with partners, Ecipa, which will lead this WP because of its expertise in the skills improvement and data analysis, will ensure the implementation of activities to gain the expected goals, namely the creation of a software for a tailor made evaluation of green skills gaps to be detected.
…More in details, the following activities will be carried out:
Firstly, referring to green jobs potential and energy efficiency, thanks to the expertise of partner’s teams, the legislative framework will be identified and analysed at European level and each partner Country will then be invited to identify and analyse its own national legislation. This study will be the legislative framework that will support the following activities.
Methods of skills data collection will be evaluated by partners in order to define a standard methodology to be applicable to companies of different dimensions and/or home Countries. At the same time will be defined, per each partner Country, the available data for the industrial system and information channels.
Guidelines that will be created will be useful to set up questionnaires/interviews to gain the needed information and to identify public data sources about companies.
In order to correctly tune the development of the analysis method, a data sample will be collected involving public bodies, firms representatives and firms.
Once the method will be standardized it will be possible to develop the data mining software.
Deep statistical analysis will be implemented (cluster analysis, decision trees, factor analysis, etc.), crossed with training experts support with the purpose of identifying patterns and any other useful information to fill the green skills gap and boost the job creation potential. This method will be developed according to quantity and quality of available data.